In ospedale sbronzi, a Bolzano si paga

    Se positivo a test bisognera' sborsare 200 euro per ambulanza.

    (ANSA) - BOLZANO, 14 GIU - In Alto Adige costera' caro finire d'ora in avanti all'ospedale per le conseguenze di un'eventuale sbornia alcolica. La Giunta provinciale, infatti, ha stabilito d'ora in poi che in questi casi non sara' piu' gratuito il trasporto in ambulanza. Chi dopo un trasporto verra' trovato con un tasso di alcol nel sangue superiore all'1,5 per mille dovra' pagare 200 euro.

    Stampa Email

    Artrite reumatoide,

    I malati si trovano in difficoltà nei gesti più banali. Speranze per la cura: da tre mesi è in Italia un nuovo biologico. Ma solo in quattro regioni si trova.

    MILANO - «Nei periodi no alzare un bicchiere è un'impresa titanica. Mi è capitato di non riuscire a tagliarmi un pezzo di pizza. O di non poter partecipare alla festa di laurea di mio figlio perché stavo troppo male e non mi tenevo in piedi». Nelle parole di Gabriella c'è tutta la sofferenza dei malati di artrite reumatoide. La stessa che rivela l'aggiornamento del Rapporto Sociale sull'Artrite Reumatoide del Censis, presentato a Roma in occasione del congresso dell'European League Against Rheumatism.

    Stampa Email

    Vaccini sull'influenza A: dal sospetto alla vergogna

    di Oliviero Beha
    “Che quello dei vaccini per prevenire o ridurre l’effetto del Virus A sia un pasticcio, è l’unica cosa certa della faccenda. Non lo dico io, che non conto nulla, bensì ahimé la realtà. E trattare la questione in modo calcistico come ormai si fa per tutto in Italia, dal destra/sinistra a escort/trans al Ponte sullo Stretto eccetera eccetera, serve solo

    Stampa Email

    Scienza: Allarme diabete: nel 2010 ne soffriranno 4 milioni e mezzo di italiani

    Oltre 3,5 milioni di persone in Italia, pari al 6% della popolazione, soffre di diabete. E non tutti i casi sono diagnosticati: circa 1 milione di persone diabetiche non sa di esserlo e non è quindi attualmente sottoposto ad alcun trattamento. Si calcola che entro il 2010 il numero di persone con diabete supererà i 4,5 milioni.
    Un'evoluzione che è legata anche all'aumento dell'obesità: in Italia, infatti, il 34,2% degli adulti è sovrappeso e il 9,8% è obeso e si stima che il numero di persone obese sia cresciuto del 9% in soli 5 anni raggiungendo gli oltre 4,7 milioni. I dati, preoccupanti, emergono dal secondo rapporto italiano "Changing Diabetes Barometer" che fotografa la situazione del diabete nel nostro Paese, presentato a Roma alla vigilia della giornata mondiale del diabete che si celebra in tutto il mondo il 14 novembre.
    Nel nostro Paese, sempre secondo il rapporto, circa 80 mila persone ogni anno soffrono di attacchi di cuore causati dal diabete, 20mila persone sono colpite da insufficienza renale e circa 6mila persone subiranno l'amputazione degli arti a causa delle complicanze correlate alla patologia. E, come riportato anche dall'Istat, 18.000 persone in un anno sono morte a causa del diabete.

    Stampa Email

    Altri articoli...