Uta, 23-11-14. 18^ Maratonina Città di Uta.

uta 2014 1

Quest’anno la Maratonina di Uta raggruppava solo atleti tesserati per società isolane ed è stata vinta da Michele

Merenda della Cagliari Marathon Club e da Manuela Manca dell’Amsicora Cagliari. Organizzata sapientemente dalla locale “ASD Polisportiva Uta 2000” con il patrocinio Fidal ha visto la partecipazione di oltre 1300 atleti di cui circa 900 erano iscritti per la gara competitiva. La giornata è piuttosto calda (circa 19 gradi) qualora si consideri che ci troviamo a fine novembre  ed è presente anche un tiepido sole. Tra l’altro spira anche un leggero vento di Libeccio che a tratti ostacola di non poco la corsa degli atleti. Qualche problemino al momento della partenza in quanto il grosso numero di atleti si è trovato sistemato in uno spazio piuttosto ristretto mentre forse sarebbe stato opportuno creare una griglia da lasciare vuota sino a pochi attimi prima della partenza per essere poi adeguatamente occupata solo dagli atleti accreditati a partire davanti. Il percorso è lungo circa 7 km. e deve essere ripetuto 3 volte. La parte di percorrenza all’interno della cittadina è lunga quasi quanto quella da percorrere fuori, con la costanza di un percorso piatto e abbastanza lineare.

Sin dalla partenza si distingue la grande forma fisica di Michele Merenda che non ha problemi a staccarsi dal resto del gruppo e fare una prima parte di gara in testa. Poco dopo metà gara viene raggiunto prima da Hamid Kadiri (Runners Sassari) e successivamente da Morad Ibnorida  (SM35, Amsicora Cagliari), i due atleti sono di provenienza marocchina ma ormai radicati in Sardegna. Anzi è lo stesso Kadiri che a metà dell’ultimo giro prova a lanciare la sfida a Merenda passandogli davanti. Grande strategia da parte del siciliano della Cagliari Marathon che lascia in un primo tempo sfogare controvento la grinta del giovane marocchino per poi passarlo inesorabilmente nel tratto cittadino che conduce all’arrivo senza lasciargli alcuna possibilità di recupero. Tempo finale per Merenda 1:10’29” con un discreto vantaggio su i due marocchini; 1:11’12” per Kadiri e 1:11’16 per Ibnorida. Molto ampio il distacco del quarto atleta giunto al traguardo. Si tratta di Luigi Lai (SM35, Atletica Pula) che con il tempo di 1:16’43” ha guidato il lungo treno degli atleti isolani. Quinto posto per Fabrizio Baralla (SM35, Athletic Team Sassari) che con il tempo di 1:17’52” ha preceduto un “ritrovato” Luigi Leotta (SM40, Polisportiva Gonone Dorgali) a cui va dato il merito di essere riuscito nella rimonta di due posizioni nella parte finale della gara; tempo finale 1:18’04”. Ne hanno fatto le spese infatti Marco Mattu (SM, Futura Cagliari) giunto in 1:18’14” e Giovanni Curridori (SM35, Podistica San Gavino) che ha chiuso in 1:18’19”. Nono e decimo posto per i due fratelli Atzeni, Giannetto (1:18’29) e Alviero (1:18’40”), entrambi della Podistica San Gavino anche se il primo è della categoria SM35 mentre il secondo SM40. Queste le altre posizioni sino al 15° posto: 11° Angelo Desogus (SM35, Atletica Dolianova) in 1:18’54”; 12° Tiziano Maxia (idem) in 1:19’26”; 13° Antonio Cogoni (SM40, Atletica Iglesias) in 1:19’29”; 14° Giampiero Riggio (SM40, Atletica San Sperate) in 1:19’37”; 15° Fabio Tramonte (SM, Athletic Team Sassari) in 1:19’40”.

In campo femminile, come già accennato, ha primeggiato Manuela Manca chiudendo la propria gara al 16° posto in assoluto con il tempo di 1:19’45”. Senza dubbio va messo in evidenza il bellissimo stato di forma della Manca che si è riportata su livelli di prestigio che le consentono di primeggiare nell’ambito regionale. Va segnalato anche il secondo posto della espertissima Roberta Ferru (SF45, GS Atletica Olbia) che con un passo costante sin dall’inizio di poco più veloce di 4’ a km. è riuscita a chiudere la gara con il tempo di 1:23’26” arrivando 42^ assoluta; Queste le altre posizioni femminili sino al 10° posto:  3^ (62^) Alice Capone (SF, Athletic Team Sassari) in 1:26’13”; 4^ (69^) Elisabetta Curridori (SF, Tre Casali San Cesario) in 1:26’59”; 5^ (73^) Raimonda Nieddu (SF, Futura Cagliari) in 1:27’21”; 6^ (114^) Sara Paschina (SF, Atletica Pula) in 1:30’34”; 7^ (174^) Valeria Sailis (SF40, Atletica Dolianova) in 1:33’53”; 8^ (199^) Stefania Carola (SF40, Podistica San Gavino) in 1:35’14”; 9^ (209^) Paola Addari (SF40, Runners Cagliari) in 1:35’34”; 10^ (222^) Eleonora Fois (SF35, Podistica San Gavino) in 1:36’32”.

Complessivamente hanno chiuso la gara 637 atleti di cui 536 uomini e 101 donne. La gara “non competitiva” è stata vinta da Michele Carta tra gli uomini e da Judith Van Eijk tra le donne. Molto interessanti i pacchi regalo erogati dalla società organizzatrice mentre sicuramente c’è qualcosa da sistemare ancora dal punto di vista logistico e rafforzare maggiormente i servizi (soprattutto igienici) per i tantissimi atleti che giungono da tutte le parti dell’isola. Molto apprezzato l’allestimento dei piccoli padiglioni dei prodotti locali che hanno permesso anche a tantissimi atleti di approvvigionarsi di prodotti agricoli e dell’artigianato utese.

Tra i partecipanti alla maratonina ha preso parte anche Antonello Vargiu con la nuova veste della neonata società “ASD Cagliari Atletica Leggera”. Vargiu ha potuto gareggiare nella gara competitiva con l’affiliazione Uisp e si è aggiudicato il primo posto nella categoria SM55. Dal 1° gennaio del 2015 la società “ASD Cagliari Atletica Leggera “ sarà affiliata Fidal e inizierà la propria avventura tra le altre società isolane.

Foto di claudia Lazzara. Vedi

Stampa