Toscana > La maratona di Pisa

RU_Itinerari_Pisa_207

Un appuntamento molto apprezzato da tutti i runner italiani è quello con la maratona di Pisa, che si corre ogni dicembre dal 1999. La  gara si sviluppa lungo le strade della provincia pisana, partendo da Pontedera e arrivando nel capoluogo toscano. L’itinerario è sostanzialmente privo di difficoltà: si possono segnalare due brevi

salite al 5° e al 26° kilometro mentre l’ultimo quarto di gara è in graduale e leggera discesa.
Il ritrovo è presso gli impianti sportivi di Pontedera: quasi subito si incontrano il Museo Piaggio, uno dei più importanti musei industriali del nostro Paese, e la stazione ferroviaria. Si passa poi per piazza Andrea da Pontedera, con il suo murales realizzato dall’artista Nado Canuti, e per il ponte napoleonico. Superato il nuovo ponte della Navetta sull’Arno, dopo una decina di kilometri circa, si entra nel territorio del comune di Calcinaia.
Le tappe successive sono rappresentate dagli abitati di Vicopisano, con le sue torri medioevali costruite tra l’XI e il XV secolo, dalla frazione di Fornacette e da Cascina, che si colloca esattamente a metà del percorso.
Presa la strada che conduce al ponte di Lugnano si ritorna nel territorio di Vicopisano, si imbocca qui un lungo viale alberato che costeggia Uliveto Terme.
Dopo rapidi passaggi a Caprona, Colignola, Mezzana e Ghezzano, si entra a Pisa, dove si sviluppano gli ultimi cinque kilometri della maratona. Seguendo il corso dell’Arno, si attraversa il centro cittadino fino ad arrivare al Campo dei Miracoli, con il Duomo e la celeberrima Torre pendente. Qui è fissato il traguardo della gara.

da polase sport.it

Stampa